salire le scale

Un coagulo di sangue si riferisce a un agglomerato di sangue coagulato che blocca il flusso sanguigno. Può verificarsi nella gamba, ma anche nel cervello o nei polmoni. Anche piccoli coaguli possono causare problemi minori. Tuttavia, i coaguli di sangue di grandi dimensioni possono risultare fatali. Per prevenire o trattare i coaguli di sangue, possono essere prescritti degli anticoagulanti. Indipendentemente dal punto in cui si trova il coagulo di sangue, è importante rivolgersi immediatamente a un medico.

Trombo

Nella terminologia medica un coagulo di sangue è chiamato "trombo". Un trombo è una condizione patologica che porta alla formazione di coaguli di sangue. Il termine latino che indica le piastrine, note anche come trombociti, è quello che dà origine al nome di trombosi. La coagulazione del sangue è una funzione delle piastrine, ovvero Per fermare l'emorragia.

 È essenziale per l'organismo avere un coagulo di sangue. Se i vasi sanguigni si danneggiano, previene le emorragie che potrebbero causare gravi lesioni. Un coagulo di sangue può formarsi a causa di danni ai vasi sanguigni, come la sclerosi o la vita sedentaria. Questo può impedire o bloccare il flusso sanguigno in qualsiasi parte del corpo. Questo può portare a una carenza di ossigeno.

Spesso si può formare un coagulo di sangue nella gamba, soprattutto nel polpaccio. Talvolta, una parte del coagulo può staccarsi ed essere trasportata dal sangue ai polmoni. Questo blocca il flusso sanguigno e riduce l'apporto di ossigeno. Un'embolia è un coagulo di sangue che è stato trasportato dal flusso sanguigno. L'embolia polmonare ne è un esempio. Un coagulo di sangue che si forma nel cuore può causare ictus o infarti cerebrali.

Quali sono le cause?

Il sangue coagulato è un blocco o un impedimento del flusso sanguigno attraverso uno dei vasi del corpo che causa coaguli di sangue. Ciò rende più difficile per il cuore pompare il sangue e può causare un'ossigenazione insufficiente, con conseguente riduzione dell'apporto di ossigeno agli organi vitali.

Le ragioni per cui si può formare un coagulo di sangue sono molteplici:

  • Esistono molti fattori genetici che possono rendere vulnerabili, tra cui i disturbi del sangue che ne compromettono la coagulazione.
  • Fattori legati allo stile di vita come il fumo, il sovrappeso e la vita sedentaria possono influenzare il flusso sanguigno e aumentare il rischio di coaguli.
  • Il rischio può essere maggiore anche in caso di incapacità temporanea durante i voli lunghi o di impossibilità a muoversi dopo un infortunio o una malattia.
  • A causa dei cambiamenti ormonali nel flusso sanguigno e dei cambiamenti ormonali durante la gravidanza, i coaguli di sangue sono più probabili. Il rischio può essere aumentato anche dall'ormone estrogeno. Se si è ad alto rischio di coaguli di sangue, è bene scegliere metodi contraccettivi che non contengano estrogeni.
  • Con l'invecchiamento aumenta il rischio di sviluppare coaguli di sangue. Le persone di età superiore ai 65 anni hanno maggiori probabilità di manifestare i sintomi. Ciò è dovuto al fatto che i vasi sanguigni possono diventare calcificati o sclerotici con l'età. Ciò provoca la formazione di coaguli di sangue e ostacola il flusso sanguigno.

Farmaci e vaccini

Alcuni vaccini contro il COVID-19 sono stati collegati a un aumento dei coaguli di sangue durante l'epidemia di coronavirus. Alcuni vaccini possono compromettere la capacità di coagulazione del sangue. Alcuni vaccini possono causare coaguli di sangue come effetto collaterale. I coaguli di sangue possono essere causati anche da altri farmaci, soprattutto in presenza di condizioni mediche gravi.

Chi è più a rischio? Il rischio di coaguli di sangue è dovuto al vostro stato di salute:

  • L'età avanzata aumenta la probabilità di sviluppare l'aterosclerosi, in particolare.
  • L'ereditarietà può essere definita come disturbi del sangue e coaguli di sangue all'interno della famiglia.
  • Ad esempio, le malattie cardiovascolari, il diabete e le condizioni che influenzano la coagulazione.
  • TIA e coaguli di sangue nella storia familiare o personale.
  • danni vascolari, ad esempio dopo un intervento chirurgico.
  • terapia estrogenica (contraccettivi orali e altre forme di trattamento estrogenico), soprattutto se associata al fumo attivo.
  • Gravidanza e parto.
  • I fattori legati allo stile di vita includono il sovrappeso, il fumo e l'elevato consumo di alcol.

Segni e sintomi 

Un coagulo di sangue può causare diversi sintomi, a seconda della sua dimensione e del luogo in cui si è formato.

Nella gamba

Nella vena della gamba può formarsi un coagulo di sangue. Questo fenomeno è chiamato trombosi venosa o flebite. Il dolore all'intera gamba, al polpaccio e alle cosce può essere causato da un coagulo che si forma rapidamente. La gamba diventa dolorosa, calda, gonfia e rossa. A volte il coagulo di sangue si forma lentamente nella gamba e i sintomi compaiono gradualmente.

I segni più comuni di un coagulo di sangue nella gamba includono:

  • Sensazione di calore alla gamba
  • Gonfiore dell'intera gamba o del polpaccio
  • Arrossamento
  • dolore

Nei polmoni

Un coagulo di sangue può provocare forti dolori al petto, mancanza di respiro e tosse a causa dell'afflusso di sangue ai polmoni. Sebbene i coaguli di piccole dimensioni non rappresentino sempre un problema, quelli più grandi possono causare gravi complicazioni.

I sintomi comuni di un coagulo di sangue nei polmoni sono i seguenti:

  • Dispnea o respiro affannoso
  • Battito cardiaco elevato e palpitazioni;
  • Dolore toracico improvviso che peggiora con la respirazione profonda.
  • A volte, tosse con muco sanguinolento.
  • A volte, vertigini o svenimenti.

Coaguli di sangue nel cervello

L'ictus è una lesione cerebrale che provoca un coagulo di sangue. Può causare paralisi o perdita di sensibilità da un lato o dall'altro. Può essere difficile parlare, articolare e muoversi normalmente, così come la capacità di mantenere l'equilibrio.

I sintomi comuni di un coagulo di sangue nel cervello sono i seguenti:

  • Paralisi o intorpidimento, di solito in un lato del viso, in un braccio o in una gamba.
  • Debolezza delle braccia o delle gambe
  • Difficoltà di parola, eloquio confuso
  • Problemi di vista
  • difficoltà di coordinamento
  • Equilibrio e vertigini
  • Cambiamento di comportamento e confusione

Talvolta possono verificarsi coaguli di sangue in altre parti del corpo, come fegato, reni e intestino. I coaguli possono formarsi anche in presenza di condizioni mediche gravi.

Qualsiasi altra condizione

Possono esserci delle analogie tra un coagulo di sangue nella gamba e altre condizioni mediche. Gli spasmi muscolari e l'osteoartrite possono causare gonfiore o dolore. Le vene varicose possono causare rigidità o perdita di peso nelle gambe, oltre a prurito e crampi. Ad esempio, il gonfiore può verificarsi in entrambe le gambe a causa di un linfedema o di un'insufficienza cardiaca. La cisti di Baker, nota anche come gonfiore unilaterale della gamba, è spesso visibile nella piega del ginocchio.

Un dolore toracico persistente, problemi di respirazione e un battito cardiaco elevato possono indicare condizioni gravi del cuore, dei vasi o dei polmoni. Queste condizioni comprendono angina, infarto, insufficienza cardiaca e infiammazione del muscolo cardiaco. L'asma può causare mancanza di respiro o problemi respiratori. L'asma può causare l'irritazione della pleura, con conseguenti difficoltà respiratorie.

Per esempio, il dolore muscolare vicino al cuore può essere causato da stress mentale o da dolori sportivi. Il dolore vicino al cuore può essere causato anche da problemi gastrointestinali, come gastrite e forte bruciore di stomaco. Un'ernia del disco può causare dolore che si irradia alle braccia e ai muscoli intorno alla gabbia toracica.

Talvolta, i sintomi di un coagulo cerebrale possono assomigliare ad altre condizioni, come i disturbi visivi dovuti all'emicrania o alla vertigine parossistica situazionale benigna. Un tumore al cervello può anche causare confusione e problemi di coordinazione.

Coaguli di sangue nel periodo

La maggior parte dei coaguli di sangue durante le mestruazioni è innocua. È normale che si verifichino, soprattutto se le mestruazioni sono molto abbondanti.

Coaguli di sangue nelle urine

L'ematuria lorda è la presenza di sangue nelle urine visibile a occhio nudo. A volte possono verificarsi anche coaguli di sangue. Si tratta di una grave emergenza medica che deve essere trattata immediatamente. La ritenzione acuta di urina è il pericolo principale quando il sangue si coagula nell'urina. Si verifica quando il sangue si coagula nella vescica o nelle vie escretrici (ureteri), impedendo di eliminare correttamente l'urina. Questo può causare un forte dolore e richiedere una rapida evacuazione.

Le ragioni per cui possono formarsi coaguli di sangue nelle urine sono molteplici. Questi sono i più comuni.

  • Un recente intervento sulla vescica
  • Infezione del tratto urinario
  • Calcoli renali
  • Cancro (meno comune).

Coaguli di sangue nelle feci

La fuoriuscita più o meno frequente di globuli rossi dall'ano può causare coaguli di sangue nelle feci. Il più delle volte ciò è dovuto alle emorroidi.

Esistono altre condizioni che possono portare a feci sanguinolente.

  • Fessura anale 
  • Malattia infiammatoria intestinale, come il morbo di Crohn o la colite ulcerosa
  • infezioni
  • Infezioni sessualmente trasmissibili
  • Ferite da trauma all'ano
  • Tumori dell'ano o del retto e del colon
  • Effetti collaterali del trattamento (ad esempio farmaci antinfiammatori non steroidei o anticoagulanti)
  • Procedure come la colonscopia

Se si riscontra la presenza di sangue nelle feci, è importante rivolgersi al medico affinché possa diagnosticare il problema.

Diagnosticare 

È necessario consultare un medico se si sospetta la presenza di un coagulo di sangue. Anche l'emostasi è un'opzione.

Quali sono i trattamenti per i coaguli di sangue?

Gli anticoagulanti possono essere prescritti sotto forma di compresse o di iniezione per prevenire o trattare i coaguli di sangue. Riducono la probabilità di formazione di coaguli di sangue. Gli anticoagulanti sono in grado di sciogliere i coaguli di sangue esistenti e di impedirne la formazione di nuovi.

Nei primi giorni successivi allo sviluppo di un coagulo di sangue, potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale. A volte è necessario un intervento chirurgico o un trattamento per rompere il coagulo per arrestare il flusso sanguigno.

Cosa fare?

Ci sono molte cose che si possono fare per evitare i coaguli di sangue. In primo luogo, bisogna cercare di condurre uno stile di vita sano per ridurre il rischio di sovrappeso. È importante fare esercizio fisico regolarmente, non solo per la salute, ma anche per migliorare la circolazione sanguigna.

Le calze a compressione possono essere utilizzate per alleviare o prevenire la formazione di coaguli di sangue nella gamba quando si viaggia o si subisce un'operazione.

Ecco alcuni modi per ridurre il rischio di coaguli di sangue:

  • Muoversi 
  • Se siete a letto o non riuscite a muovere le gambe, i piedi e le dita dei piedi, alzatevi.
  • perdere peso se si è in sovrappeso
  • smettere di fumare
  • Se si sta seduti per lunghi periodi di tempo, come ad esempio durante i voli di lunga durata, le calze a compressione possono essere una buona opzione.

Gli anticoagulanti possono aumentare il rischio di emorragie. Poiché il sangue non coagula allo stesso modo, è necessario essere consapevoli del rischio. Informare sempre il medico in caso di emorragie o ferite.