Concetto surreale con un ragazzo spaventato che si rifugia in una scatola di cartone. Uomo introverso ingabbiato dalle proprie paure come una nuvola di temporale lo intrappola sotto la pioggia. Tempesta misteriosa come simbolo di crisi emotiva.

Se c'è 1 cosa che conosco, è la paura. Può manifestarsi in molte forme e ha diverse definizioni a seconda delle circostanze. Quando penso alla paura, potrei adattarla meglio a questa definizione: un'emozione dolorosa suscitata da un pericolo imminente, dal male, dal dolore, ecc., se il pericolo è reale o immaginario; la sensazione o la condizione di essere timorosi.

Ho un'amica che è stata descritta come paranoica e la sensazione di avere paura è parte integrante di questo. Mi ha spiegato che spesso si identifica con una citazione di Edmund Burke: "Nessuna passione deruba così efficacemente la mente dei suoi poteri di azione e di ragionamento come la paura". La paura può svuotarti di tutta la logica e la ragione e renderti sempre stanco.

Ho chiesto alla mia amica di cosa avesse bisogno per essere spaventata, ascoltate attentamente, questo potrebbe suonarvi familiare. Mi ha spiegato:

Ho paura. Paura per il mio lavoro, la mia vita e i miei figli. Per esempio, se c'è una porta chiusa allora le persone dietro di essa dovrebbero parlare di me e ho paura di essere licenziato. Che la paura o lo scenario sia reale o meno, non importa. La paura funziona per evocare molte situazioni uniche nella mia vita, e nella mia mente, nessuna di esse finisce mai bene. Qualcosa di semplice come un'entrata in un calendario che non ha niente a che vedere con me, ma che mi fa pensare che in qualche modo lo faccia, ha messo sottosopra tutta la mia giornata. Come quella volta che un'entrata del mio capo ha detto "raccogli i curriculum".

Non conoscendo alcun motivo per cui lui o lei avrebbero dovuto farlo, ho automaticamente supposto che mi avessero licenziato e che stessero cercando il mio sostituto. Poi ho iniziato. Ho cominciato a preoccuparmi, a sudare e a sentirmi nervoso e malato. Ho camminato sul pavimento, ho chiamato alcuni amici, mi sono stressata, mi sono chiesta e ho camminato sui gusci d'uovo per giorni. Si è scoperto che non aveva niente a che fare con me, e non era nemmeno affar mio. La paura era ingiustificata.

La paura può provocare diversi effetti collaterali malsani mentre prende il controllo della tua vita e comincia a distruggerti. Consuma ogni vostro pensiero, perdete il sonno, non mangiate bene ed essenzialmente vi trasformate in una bomba a orologeria ambulante che aspetta solo un'ultima cosa che vada male. Ogni errore che qualcuno fa è accompagnato da ansie legate a nozioni su come andrà a finire nel lungo periodo. Piuttosto che essere l'individuo che dice costantemente 'e se', smettete di preoccuparvi di qualcosa che non accadrà mai e cercate solo il risultato migliore.

Molte persone che vivono con la paura costante tentano di farsi aiutare. Inutile dire che vanno da un consulente. Inutile dire che un consulente cercherà di assistervi parlandovi attraverso di essa. Molti consulenti chiederanno: "Di cosa hai paura? Se, per esempio, la situazione è "Sto avendo difficoltà al lavoro e credo che potrei essere licenziato. Sono paranoico?" La risposta del consulente su come affrontare queste paure è di immaginare e prepararsi al peggio. "Ok, se dovesse succedere, come potrebbe essere? Quanto potrebbe essere grave? Come ti prepari? Cosa puoi fare per rispondere alla sfida di cercare lavoro?" Fondamentalmente, possono aiutarti ad affrontare le tue paure con una situazione pianificata o un piano B. Puoi farlo da solo. Quando ti trovi di fronte alle paure, non lasciare che ti distruggano. Invece, parla con te stesso attraverso la situazione e pensa a un piano, o prova a prendere fiducia nel tuo ruolo e a dare il 100%. Se sei positivo e mandi un segnale che sei lì per restare, puoi calmare le tue paure.

Inutile dire che ognuno ha il proprio modo di affrontare le proprie paure. Richiede fiducia, coraggio, forza e un atteggiamento combattivo. Non tutte le paure sono previste. Non sono sicuro che si possa davvero vincere ogni panico, ma se lo si affronta a testa alta, si può procedere con la propria vita.