Akarkara

Semi di Akarkara secchi organici (Splinthes Acemella). Macro primo piano della texture dello sfondo. Vista dall'alto.

L'Akarkara è una misteriosa pianta medicinale originaria del Mediterraneo, dell'Arabia e del Caucaso. In Europa centrale è solo coltivata.

La sua forma è simile alla camomilla, ma è una pianta dal sapore pungente. Gli steli crescono in parte lungo il terreno prima di alzarsi in verticale. Ogni stelo porta un fiore con un capitello giallo e fiori bianchi a raggiera. Le foglie ariose sono pennate e dentellate.

Caratteristiche

Nome scientifico
Anacyclus pyrethrum.

Famiglia di piante
Asteraceae.

Altri nomi
Pellitoria, camomilla spagnola, margherita del monte Atlante.

Parti di impianto usate
Radice e seme.

Ingredienti
Pellitorin, piretrina, oli essenziali, inulina, agenti abbronzanti, composto di zucchero difensivo.

Periodo di raccolta
Autunno.

Proprietà medicinali

L'akarkara è raccomandato per i suoi effetti digestivi e di pulizia. È anche apprezzato per il suo aiuto contro i problemi ai polmoni, al cuore e allo stomaco.

Uso principale: Digestione.

Effetti di guarigione

        • Astringente
        • Digestivo
        • Irritazione della pelle
        • Rafforzamento dei nervi
        • Espettorante
        • Condizione cardiaca
        • Malattia polmonare
        • Stimolazione dello stomaco
        • Collutorio
        • Ansia
        • Reumatismo
        • Insonnia
        • Mal di denti
        • Salivating
        • Pipì a letto
        • Diabete

Metodi di applicazione

        • Oralmente
        • Topicamente

Forme di preparazione

La radice di akarkara è usata soprattutto come polvere. Ma anche come tè normale, tintura e negli unguenti si può usare l'akarkara acuta.

 

Sinonimi:
Pellitory
" Torna all'indice del glossario