L'infezione del tratto urinario, o UTI, è la colonizzazione di microrganismi del tratto urinario in questa quantità e in modo tale che si fanno danni o sintomi. Quando sono interessati solo l'uretra e la vescica, si parla di infezione del tratto urinario inferiore. Quando sono colpiti gli ureteri e i reni, il nome usato è "malattia del tratto urinario superiore".

Quali sono le cause dell'UTI?

L'UTI è spesso causata da batteri che esistono anche nella flora normale dentro e intorno alle aperture del corpo e nel tratto gastrointestinale, come per esempio il batterio Escherichia Coli. Più frequentemente i batteri entrano nel tratto urinario attraverso l'apertura uretrale. Le donne trovano più facilmente malattie del tratto urinario perché hanno un'uretra più corta e quindi i germi hanno una via più breve per entrare nella vescica.

Le malattie Clamidia, Gonorrea, Sifilide non sono normalmente chiamate UTI, anche se queste infezioni colpiscono spesso il tratto urinario.

Difetti nel sistema urinario possono rendere una persona vulnerabile all'UTI, come stenosi o costruzioni simili a valvole nell'uretra e difetti che causano il reflusso dalla vescica attraverso gli ureteri. I danni fisici nel tratto urinario possono anche rendere più facile ai batteri di colonizzare e creare infezioni.

L'uso di cateteri o altri strumenti nel tratto urinario può introdurre batteri e causare danni che forniscono ai batteri una semplice opportunità di infettare.

I sintomi dell'UTI

L'UTI può verificarsi acutamente con sintomi abbastanza distinti. L'UTI può anche crescere lentamente e cronicamente con solo piccoli sintomi per un tempo abbastanza lungo.

I sintomi da UTI inferiore sono:

      • Prurito durante la menopausa.
      • Dolore nella zona della vescica.
      • Bisogno di urinare, anche se non c'è molta urina dalla vescica.
      • Deve urinare durante la notte.
      • Febbre, di solito lieve.
      • Urina torbida con un odore terribile.
      • Pus scaricato dall'uretra o combinato con l'urina.
      • A volte sangue nelle urine.

Per malattia del tratto urinario superiore

gli stessi sintomi si verificano frequentemente, e questi sintomi saranno percepiti:

      • Nausea e vomito.
      • Infezione alle facce della schiena e dei lati dell'intestino, all'altezza dei reni, e frequentemente in basso verso la zona della vescica.
      • Sensazione di pressione nella zona dello stomaco.
      • Febbre alta con brividi e tremori.
      • Forte esaurimento.

I sintomi dell'UTI devono sempre essere indagati, in particolare il sangue nelle urine, perché la causa può essere una malattia più grave.

Possibili complicazioni

Con l'UTI superiore, la malattia può diffondersi in profondità nei tessuti del rene e distruggere le strutture che espellono l'urina. Questa procedura può portare lentamente all'insufficienza renale. L'infezione può portare allo sviluppo di tessuto cicatriziale nel tratto urinario, ad esempio dall'uretra, che causa ostruzione e problemi con la minzione.

Negli uomini la malattia può diffondersi alla prostata e negli organi riproduttivi e distruggere la funzione del sistema riproduttivo.

Quando una donna incinta soffre di UTI, il bambino è incline a nascere con un peso troppo basso.

Diagnosi

L'UTI viene diagnosticata per mezzo di un campione di urina. Il campione viene esaminato per i materiali prodotti dal processo della malattia, come nitriti, leucociti o esterasi leucocitaria. Si esegue anche un'urinocoltura per confermare la presenza dei batteri.

Quando ai bambini viene diagnosticata l'UTI, è utile fare ricerche sul flusso di urina e studi radiologici del tratto urinario in seguito per vedere se c'è un reflusso di urina nella vescica o altre anomalie nel tratto urinario. Questo viene occasionalmente fatto anche dagli adulti se l'UTI si ripresenta spesso.

Trattamento naturale

Anche se il trattamento standard è generalmente efficace, non sempre riesce a sconfiggere un'UTI cronica. Il trattamento con basse dosi di antibiotici per prevenire nuovi focolai di UTI può dare effetti indesiderati ed è sempre potente.

Le misure alternative per il trattamento possono quindi essere utili in aggiunta ai farmaci convenzionali, e le stesse alternative possono essere utili per prevenire nuovi focolai di UTI.

Mirtillo rosso e il mirtillo possono aiutare contro l'UTI rimuovendo i batteri che causano l'UTI. Queste erbe possono essere prese come succo, come tè fatto da bacche secche, e si trovano anche come concentrati in capsule.

Il tipo di glucosio D-mannosio sembra anche aiutare a rimuovere i batteri infettivi dal tratto urinario.

Cranberry, mirtillo e D-mannosio sembrano aiutare aderendo ai batteri o al rivestimento interno del tratto urinario e rendono anche difficile per i batteri di aderire alle pareti interne e infettare le cellule. Invece i batteri vengono espulsi dalla pipì.

Goldenseal La radice e l'Uva ursi hanno effetti contro i batteri che infettano il tratto urinario.

I rimedi che cambiano il PH dell'urina per renderla acida o più alcalina sembrano anche contrastare i batteri infettivi. Sembra che i germi prosperino solo in una gamma di Ph molto ristretta. Gli integratori minerali che contengono citrato cambiano il PH in direzione alcalina, e possono essere usati per questo scopo. Il mirtillo rosso sembra fornire un'urina più acida e aiuta anche in questo modo.

Alcuni studi suggeriscono che l'agopuntura può aiutare ad ostacolare nuovi focolai di malattie del tratto urinario.

Cambiamenti nello stile di vita

Molte misure di stile di vita possono essere utilizzate per evitare l'insorgere dell'UTI e aiutare a curare l'UTI.

      • Indossare indumenti che impediscono alla parte inferiore del corpo di raffreddarsi è utile per la maggior parte delle esperienze individuali.
      • Bere molta acqua fa sì che i germi infettivi vengano espulsi molto più facilmente.
      • Urinare dopo il sesso e pulire l'apertura uretrale rimuove i batteri infettivi trasmessi dall'attività sessuale prima che possano invadere il tratto urinario.
      • L'uso del preservativo nel sesso anale può interferire con i batteri infettivi nell'ano per entrare nell'uretra di un uomo.
      • Dopo il sesso anale, il rapporto vaginale deve essere evitato senza un fantastico lavaggio prima.
      • Avere un'eccellente igiene intima, e pulirsi da davanti e dietro durante le visite al bagno può impedire ai germi di entrare nel tratto urinario.
      • Bagni caldi seduti senza sapone che potrebbe irritare possono migliorare il disagio durante l'UTI e migliorare il processo di guarigione.

 

Prossimo articoloCi sono rimedi a base di erbe per i problemi della pelle?